San Maurizio al Monastero Maggiore

San Maurizio al Monastero Maggiore

The early-Christian church of San Maurizio al Monastero Maggiore is located near via Luini and Corso Magenta. In the past it was attached to the most important Benedictine nunnery and it was nicknamed Milan’s “Cappella Sistina” because of its fresco cycle made by Leonardo Da Vinci’s disciples. The church was built in 1503 as the nunnery’s church and it might have been designed by architect and sculptor Giangiacomo Dolcebuono. The side of the building facing via Luini was designed by Angelo Colla and was restored in 1872.

The façade, was built between 1581 and 1896, is divided into three levels portioned by pilasters, with three curved windows on the second level and an oculus on the third level. The architectural design of the first two levels is repeated on the left side. The church has a single nave intersected by a partition wall thus creating two sections: the front section was occupied by normal people, whereas the back section was only for the choir of the nunnery, which attended the masses beyond a grating.

The church of San Maurizio al Monastero Maggiore shows traces of wonderful frescoes, mostly made by Bernardino Luini. Other important artworks are the wooden choir used by the nuns and frescoes by Vincenzo Foppa on the intrados of the choir’s vault. The church is also one of the seats of Museo Civico Archeologico di Milano: it hosts the Greek section, the Etruscan section, the Roman section, the Barbarian section and the Gandhara section. The prehistoric section and the Egyptian section are situated in the Sforzesco castle.

Importanza
Elevata
Difficoltà
Bassa
Costo
Gratis!
Tempo medio
20 min
Authored by: milanita

San Maurizio al Monastero Maggiore

San Maurizio al Monastero Maggiore

La Chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore di Milano, di origine paleocristiana, si trova tra via Luini e Corso Magenta. Un tempo sede del più importante monastero benedettino femminile della città, custodisce all’interno con un ciclo di affreschi di stampo leonardesco ed è soprannominata la “Cappella Sistina” di Milano.

L’edificio fu costruito nel 1503 come chiesa per il monastero maggiore ed è attribuita senza alcun riscontro documentario all’architetto e scultore Giangiacomo Dolcebuono. Il fianco della struttura che affaccia su via Luini è di Angelo Colla e fu sistemato nel 1872. La facciata, eretta nel 1581 e terminata nel 1896, presenta tre piani spartiti da lesene, aperti da tre finestre arcuate al secondo piano e un oculo circolare situato al terzo. Il partito architettonico di primi due piani si ripete anche sul fianco sinistro. All’interno della chiesa la navata unica è divisa trasversalmente da un tramezzo che crea due ambienti: la parte anteriore che era occupata dai fedeli, mentre quella posteriore riservata al coro delle monache dell’annesso monastero, che assistevano alla messa da una grata.

La Chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore è dipinta con incantevoli affreschi, la maggior parte dei quali di Bernardino Luini. Oltre a questi meritano attenzione il coro ligneo destinato alle monache e la parte di affreschi di Vincenzo Foppa che si trovano nell’intradosso della sua volta superiore del coro. L’edificio è anche una delle sedi del Museo Civico Archeologico di Milano: qui si trovano le sezioni greca, etrusca, romana, barbarica e del Gandhara. La sezione preistorica ed egizia è ospitata invece presso il Castello Sforzesco.

Importanza
Elevata
Difficoltà
Bassa
Costo
Gratis!
Tempo medio
20 min
Authored by: milanita