San Lorenzo Maggiore

San Lorenzo Maggiore

The Basilica of San Lorenzo Maggiore is located in Corso di Porta Ticinese and is one of the world’s most important churches for the history of westerly architecture. The basilica was built between late 4th century and early 5th century in a zone that was central during the Roman Age, just outside the walls and on the way to Pavia, nearby the circus and the amphitheatre (much of its building material was recovered and used for the church’s construction); the basilica was not an Arian church, on the contrary it was a palatine basilica, situated next to the imperial palaces.

The Basilica di San Lorenzo Maggiore was restored in 1573 by Martino Bassi after the collapse of part of the structure; during the same restoration Milan’s largest dome was built and it was completed in 1619. In 1894 Cesare Nava re-designed the façade of the church. The basilica is made of a central body topped by a dome, surrounded by smaller buildings laid with a sunburst pattern and built in different ages. The bare stone walls, the perforated windows, the exedras and the ambulatory are early-Christian features.

The basilica houses many ancient masterpieces: the atrium of the chapel of Sant’Aquilino shows traces of mosaics dating back to the 4th century that in the past covered it entirely, the Cittadini chapel shows a fresco dating back to late 14th century “Madonna col bambino e Santi”, the chapel of San Sisto is mostly early-Christian. The chapel of Sant’Aquilino is part of the historical complex that still shows its original structure; the chapel is also the entrance of the basement of the basilica, where you’ll see the foundations made of stone blocks recovered from other imperial buildings.

Importanza
Elevata
Difficoltà
Bassa
Costo
Gratis!
Tempo medio
60 min
Authored by: milanita

San Lorenzo Maggiore

San Lorenzo Maggiore

La Basilica di San Lorenzo Maggiore in Corso di Porta Ticinese rappresenta uno degli edifici più importanti al mondo per la storia dell’architettura d’Occidente. La chiesa fu costruita tra la fine del IV e l’inizio del V secolo in una zona importante di Milano in epoca romana, poco fuori dalle mura e sulla strada per Pavia, in prossimità dei monumenti come il circo e l’anfiteatro (da cui furono recuperati numerosi materiali); non si trattò di una chiesa ariana ma quasi certamente di una basilica palatina, legata al vicino quartiere dei palazzi imperiali.

La Basilica di San Lorenzo Maggiore oggi è il risultato dei lavori di ricostruzione del 1573 operati da Martino Bassi dopo il crollo di una parte della struttura; sempre in quell’occasione fu costruita la cupola più grande di Milano che fu terminata nel 1619. Nel 1894 grazie all’opera di Cesare Nava fu modificata anche la facciata della chiesa. La basilica in realtà è composta da un ampio corpo centrale, quello coperto dalla cupola, circondato da edifici minori disposti a raggiera intorno al centro e costruiti in epoche diverse. L’edificio conserva caratteristiche paleocristiane come le pareti in pietra a vista con finestre traforate, le esedre e il deambulatorio.

La Chiesa vanta un lungo elenco di capolavori di arte antica: l’atrio della Cappella di Sant’Aquilino conserva tracce di mosaici del IV secolo che un tempo dovevano decorarlo per intero, la Cappella Cittadini custodisce l’affresco di fine ‘300 Madonna col bambino e Santi, la Cappella di San Sisto è in buona parte originale dell’epoca paleocristiana.

Dalla Cappella di Sant’Aquilino, parte del complesso monumentale che ha conservato per intero la struttura originale, si accede al sotterraneo della Basilica di San Lorenzo Maggiore in cui si vedono le fondamenta realizzate con enormi blocchi provenienti da altri edifici di epoca imperiale.

Importanza
Elevata
Difficoltà
Bassa
Costo
Gratis!
Tempo medio
60 min
Authored by: milanita