Piazza Affari

Piazza Affari

Nearby Piazza Cordusio and the Duomo there’s Piazza Affari. The square is renowned because of the presence of Milan’s stock exchange, the seat of Italy’s financial market since 16 January 1808. The square represents the economy of Italy. During the Roman Age there used to be a theatre with 8000 seats beside Palazzo Mezzanotte, and its previous presence is proved by a commemorative marble stone dated 20 October 1933.

The building was designed by architect Mezzanotte to house Milan’s stock exchange and the works lasted three years (1929-1932). The construction was frequently interrupted because of the many findings of Roman ruins. On 25 September 2010 Maurizio Cattelan’s sculpture L.O.V.E. (acronym that means freedom, hate, revenge, and eternity, in Italian) was put in the middle of the square.

The sculpture has been mentioned a lot by mass medias because it depicts a hand performing the Fascist salute, with all the fingers cut but the middle finger; the sculpture clearly relates to the rude gesture. The artist’s aim was to denigrate both Fascism and the business world. The sculpture, made of Carrara marble, is 11 m tall (36 ft), and the hand is 4,60 m tall (15 ft)

Importanza
Elevata
Difficoltà
Bassa
Costo
Gratis!
Tempo medio
45 min
Authored by: milanita

Piazza Affari

Piazza Affari

Nei pressi di Piazza Cordusio e poco distante dal Duomo troviamo Piazza degli Affari o semplicemente Piazza Affari. Caratteristica principale del sito è la presenza della Borsa di Milano sede del mercato finanziario nazionale presente dal 16 Gennaio del 1808. Nell’immaginario collettivo, la piazza, simboleggia l’economia milanese ed italiana. In età romana, a fianco del Palazzo Mezzanotte, sorgeva un teatro che poteva ospitare quasi 8000 spettatori: oggi una lapide marmorea datata 28 ottobre 1933 ne delinea i resti. Il palazzo fu costruito per la Borsa di Milano dall’architetto Mezzanotte dal 1929 al 1932. Durante i lavori, ci furono numerose interruzioni a causa delle continue scoperte di resti risalenti all’epoca romana.

Il 25 settembre 2010, al centro di Piazza Affari fu posta la scultura di Maurizio Cattelan intitolata L.O.V.E. (acronimo di libertà, odio, vendetta, eternità). L’opera, che raffigura una mano nel tipico saluto fascista con tutte le dita tagliate tranne il dito medio, suscitò scalpore e per questo fu citata nella storia da numerosi mass media. L’artista, raffigurando inequivocabilmente il gesto osceno del dito medio, volle denigrare sia il fascismo che il mondo dell’alta finanza. L’opera, realizzata in marmo di Carrara, è alta 11 metri, di cui 4,60 sono solo per la mano.

Importanza
Elevata
Difficoltà
Bassa
Costo
Gratis!
Tempo medio
45 min
Authored by: milanita