Museo Civico del Risorgimento

Museo Civico del Risorgimento

The Museo Civico del Risorgimento is housed in Palazzo Moriggia in Via Borgonovo and it exhibits relics, documents, paintings and prints depicting the history of Italy from Napoleone Bonaparte’s first campaign in Italy in 1796 to 1870, when Rome was annexed to the Italian reign. The museum was established in 1885, it was moved to Palazzo Moriggia in 1951 and the current permanent exhibition was set up in 1998.

The museum is organized in chronological order throughout 17 rooms, two being used for temporary exhibitions. Firstly are displayed relics such as the cloak Napoleon wore on the occasion of his coronation as king of Italy, his spurs and the first Italian flag. Then you’ll see General Andre Massena’s sabre, the first French officer entering the city, relics of the Cisalpina Republic, the Italian Republic and the Italian reign. The section of the museum dedicated to the Austrian dominion and the first uprisings of the Carbonari society contains a portrait of Franz Joseph I of Austria by Hayez and the death sentence, later commuted into imprisonment, of Silvio Pellico e Pietro Maroncelli.

The section dedicated to the Five Days of Milan is important for the history of the city because it exhibits relics such as the typical hat wore by the rebels and the flyers Stoppani sent beyond the Austrian front using rudimentary hot-air balloons.  In the part of the exhibition about the Roman Republic are displayed the famous paintings by Gerolamo Induno that represent in detail the most important events of the defence of Rome.

Importanza
Elevata
Difficoltà
Bassa
Costo
Gratis!
Tempo medio
120 min
Authored by: milanita

Museo Civico del Risorgimento

Museo Civico del Risorgimento

Il Museo Civico del Risorgimento si trova all’interno del settecentesco Palazzo Moriggia in via Borgonovo e raccoglie cimeli, documenti, quadri e stampe che illustrano la storia d’Italia dalla fine del settecento con la prima campagna di Napoleone Bonaparte in Italia del 1796 fino al 1870, anno dell’annessione di Roma al Regno d’Italia. Il museo nasce nel 1885, la sistemazione nelle sale della sede attuale risale al 1951 mente l’allestimento della mostra è del 1998.

Il percorso museale è composto in ordine cronologico e l’esposizione si articola in 15 sale più altre due destinate alle esposizioni temporanee. Si inizia dai primi reperti che riguardano Napoleone tra cui il mantello usato per la sua incoronazione a Re d’Italia, i suoi speroni e il primo ritratto eseguito a  Milano. Si passa poi alla sciabola del generale Andre Massena, primo ufficiale francese entrare in città, ai cimeli della Repubblica Cisalpina, poi di quella italiana e per finire del Regno d’Italia.

La sezione del Museo Civico del Risorgimento dedicata alla restaurazione austriaca e ai primi moti carbonari custodisce un bel ritratto di Ferdinando I d’Austria opera di Francesco Hayez e la sentenza della condanna a morte, commutata poi in reclusione, per Silvio Pellico e Pietro Maroncelli. Interessante per la storia di Milano la sezione dedicata alle Cinque Giornate dove si trovano curiosi reperti come il tipico cappello portato dei rivoluzionari e i volantini che Stoppani mandò oltre le linee austriache con delle rudimentali mongolfiere. Nella parte dedicata dell’esposizione dedicata  alla Repubblica romana ci sono i famosi quadri di Gerolamo Induno che mostrano una cronaca dettagliata degli episodi salienti della difesa di Roma.

Importanza
Elevata
Difficoltà
Bassa
Costo
Gratis!
Tempo medio
120 min
Authored by: milanita