Cimitero Monumentale

Cimitero Monumentale

The Cimitero Monumentale’s size is 250.000 m2 (2.690.980 ft2), it’s like a small city inside Milan that remembers many eminent personalities, exponents of Milan’s cultural avantgardes. The cemetery was designed by architect Carlo Maciachini and inaugurated in 1886; it’s a great model for funerary architecture and one of the most important examples of the Italian eclecticism. It’s divided into two sections, one for the Catholics, west of the entrance, and one for the Jewish, east of the entrance.

Beside the paths of the cemetery there are noteworthy architectures, for instance by architects Carlo Maciachini, Luca Beltrami and Gaetano Moretti, a lot of statues, eminent families’ tombs, such as Campari, Besenzanica, Palanti, Toscanini and Motta. The Famedio (also known as Pantheon of the eminent) is located 5 m (16 ft) above the ground level and it was built to host the tombs of the most representative and eminent inhabitants of Milan.

The Famedio is organized into three categories: the “illustrious” (because of artistic, scientific and literary merits), the “meritorious” (those who acted to the benefit of the city) and “those who excelled during the Italian history” (those who contributed to Italy’s development). Alessandro Manzoni’s sarcophagus is noteworthy, it was erected in 1958 on a base and decorated with wonderful bronze reliefs, by Giannino Castiglioni.

Importanza
Elevata
Difficoltà
Bassa
Costo
Gratis!
Tempo medio
120 min
Authored by: milanita

Cimitero Monumentale

Cimitero Monumentale

Il Cimitero Monumentale occupa un’area di 250.000 metri quadri, una città nella città che conserva la memoria di molti personaggi illustri, simbolo dell’avanguardia culturale di cui Milano ne è sempre stata portabandiera. Progettato dall’architetto Carlo Maciacchini e inaugurato nel 1886, il Cimitero Monumentale è una delle più note e apprezzate realizzazioni dell’eclettismo italiano, un modello per l’architettura funeraria.

E’ suddiviso in due parti, una per gli acattolici, ad ovest dell’ingresso, e l’altra per gli israeliti, situata ad est.
Lungo i sentieri del Cimitero Monumentale si trovano architetture significative, come le opere di Carlo Maciachini, Luca Beltrami e Gaetano Moretti, un infinito campionario di sculture, le tombe di famiglie illustri tra cui CampariBesenzanica, Palanti, Toscanini e Motta.
Situato su uno spalto di 5 metri e raggiungibile dall’ampia scalinata, il Famedio (o comunemente Pantheon degli uomini illustri) custodisce le memorie di cittadini più rappresentativi di Milano e degni di passare alla storia.

Il Famedio è diviso in tre categorie: gli “illustri” (per meriti artistici, scientifici e letterali), i “benemeriti” (per coloro che hanno creato benefici alla città) e i “distinti nella storia patria” (per chi ha contribuito all’evoluzione dell’Italia).

Degno di nota il Sarcofago di Alessandro Manzoni posto all’ingresso del cimitero: fu eretto nel 1958 sopra un basamento ed è decorato da prestigiosi rilievi in bronzo, opera di Giannino Castiglioni.

Importanza
Elevata
Difficoltà
Bassa
Costo
Gratis!
Tempo medio
120 min
Authored by: milanita