Via Dante

Via Dante

Via Dante is the straight street aligned with the exit of the Castello Sforzesco and it was planned, together with piazza Cordusio and Foro Bonaparte, during the Napoleonic era. At early 19th century a street connecting the castle to Piazza Duomo was planned but the works only started in 1884, when the piano Beruto was approved. The municipal administration planned the layout and its characteristics (the width was reduced from thirty to twenty metres) and proclaimed a contest for the construction of the buildings overlooking Via Dante that were all finished within 1891.

This involved the demolition of a historic neighbourhood and the construction of two rows of buildings. The only edifice that wasn’t demolished is Palazzo Carmagnola that is situated at the intersection with via Rovello. The structure of the buildings is unusual: they all house shops and cafés on the ground floor and flats or offices on the upper floors. The most important buildings are Casa Broggi, situated at the intersection with Via Meravigli, Casa Savoncelli, located at the intersection with via San Prospero, Casa Castini in via Dante n°4, the Case Celesia in via Dante n°7 and Casa Cavalli, located at the intersection with Via Rovello.

Importanza
Elevata
Difficoltà
Bassa
Costo
Gratis!
Tempo medio
40 min
Authored by: milanita

Via Dante

Via Dante

Via Dante è la strada diritta in asse con l’uscita dal Castello Sforzesco e fu progetta, insieme a piazza Cordusio e Foro Bonaparte, in età Napoleonica.

Già all’inizio dell’Ottocento infatti si era pensato di creare una via rettilinea che collegasse il castello a Piazza Duomo ma solo nel 1884, in occasione dell’approvazione del piano Beruto, si decise effettivamente di avviarne la costruzione. L’amministrazione comunale definì completamente il tracciato e le sue caratteristiche (la larghezza fu ridotta da trenta a venti metri) bandendo anni più tardi un concorso per la realizzazione degli edifici che prospettano lungo Via Dante e che furono tutti completati entro il 1891.

La realizzazione del progetto comportò la completa distruzione di un quartiere storico di Milano e la nuova edificazione di due quinte architettoniche di Palazzi. L’unico edificio scampato alle demolizioni è il Palazzo Carmagnola che sorge all’angolo con via Rovello. Particolare la struttura degli edifici di Via Dante: hanno tutti al piano più basso una parte commerciale con bar e negozi e, oltre il piano mezzanino, ci sono appartamenti ad uso residenziale o destinati a uffici. I più notevoli palazzi sono Casa Broggi all’angolo con Via Meravigli, Casa Savoncelli all’angolo con via San Prospero, Casa Castini al numero quattro della via, le Case Celesia al sette e Casa Cavalli all’angolo con Via Rovello.

In Via Dante si trovano eleganti negozi e bar con tavolini all’aperto sempre affollati da una clientela internazionale.

Importanza
Elevata
Difficoltà
Bassa
Costo
Gratis!
Tempo medio
40 min
Authored by: milanita