Santuario Arcivescovile di San Bernardino alle Ossa

Santuario Arcivescovile di San Bernardino alle Ossa

The façade of the Santuario Arcivescovile di San Bernardino alle Ossa which overlooks Piazza Santo Stefano looks more like a palace than a church, with its three units and it’s decorated with elaborate tympanums. The church was built in 1450 over a pre-existing oratory, it was rebuilt in 1679 by Andrea Biffi, after the bell tower of the nearby Basilica di Santo Stefano had collapsed over the church, destroying it.

During the restoration in 1750 by Carlo Giuseppe Merlo, the big octagonal lantern was added. Inside, after the square atrium with a lowered ceiling, you’ll find yourself standing in an ample room with a deep presbytery and two side chapels: the one on the right houses the tomb of a family of descendants of Cristoforo Colombo. Back in the atrium of the Santuario Arcivescovile di San Bernardino alle Ossa, through another small atrium, you can enter the square-plan ossuary-chapel, with a dome frescoed by Sebastiano Ricci (“Trionfo di anime in volo di angeli”, 1695). This chapel is coated in human bones embedded in squares, coming from cemeteries abolished during the 17th century, that cover all the walls forming pictures.

Importanza
Elevata
Difficoltà
Bassa
Costo
Gratis!
Tempo medio
20 min
Authored by: milanita

Santuario Arcivescovile di San Bernardino alle Ossa

Santuario Arcivescovile di San Bernardino alle Ossa

La facciata del Santuario Arcivescovile di San Bernardino alle Ossa che prospetta su Piazza Santo Stefano sembra più adatta ad uno nobile palazzo che ad una chiesa, con i suoi tre scomparti è animata da finestre con elaboratissimi timpani. Edificata nel 1450 su un oratorio preesistente, fu ricostruita nel 1679 ad opera di Andrea Biffi, dopo che il campanile della vicina Basilica di Santo Stefano crollò su di essa distruggendola. Durante i lavori del 1750, curati da Carlo Giuseppe Merlo, fu aggiunto il grande tiburio ottagonale. Entrando, superato l’atrio quadrato a soffitto ribassato, ci si trova in un’ampia aula dal profondo presbiterio, adornata da due cappelle laterali: quella di destra ospita la tomba di una famiglia di discendenti per parte materna di Cristoforo Colombo.

Tornando nell’ambiente d’ingresso del Santuario Arcivescovile di San Bernardino alle Ossa, attraverso un altro piccolo atrio, si accede alla Cappella Ossario a pianta quadrata, coperta a volta e affrescata da Sebastiano Ricci (“Trionfo di anime in volo di angeli” del 1695). L’ambiente è caratterizzato dal rivestimento di ossa umane, provenienti da cimiteri aboliti nel XVII secolo, che incastrati in riquadri, si estendono su tutte le pareti fino a formare disegni.

Importanza
Elevata
Difficoltà
Bassa
Costo
Gratis!
Tempo medio
20 min
Authored by: milanita