Museo della Permanente

Museo della Permanente

The society for fine arts and permanent exhibition, also known as Museo della Permanente is housed inside the palace of the same name in via Turati. It was established in 1883 after the union of two cultural institutions, the permanent exhibit of fine arts, founded in 1870, and the society for fine arts, founded in 1984, with the aim to spread art through sculpture and painting non-profit exhibits.

The Renaissance-style building housing the museum was designed in 1885 by architect Luca Beltrami (who also designed Palazzo Beltrami in Piazza della Scala in 1886) with a neoclassical structure and a façade made of red stone of Verona. The building was partly destroyed during World War II, but was restored by Achille Castiglione in 1950 and in 1992 there was the first exhibit of the artists that were associates, such as Tranquillo Cremona, Giuseppe Pellizza da Volpedo, Francesco Hayez, Mosé Bianchi, Umberto Boccioni, Mario Sironi, Carlo Carrà and many others.

The aim of the Museo della Permanente is the spread of artistic knowledge through thematic exhibits, but the museum also has a permanent collection, made of purchases and donation of the artists that were associates. Within the Palazzo della Permanente there’s an archive full of important documents, with over three hundred artworks, and a hundred drawings and engravings. After visiting the Museo della Permanente we recommend stopping by Bianco Latte in Via Turati 30. Its ice-cream is delicious, healthy and very tasty.

Importanza
Elevata
Difficoltà
Bassa
Costo
Gratis!
Tempo medio
120 min
Authored by: milanita

Museo della Permanente

Museo della Permanente

La società per le belle arti ed esposizione permanente o Museo della Permanente si trova all’interno dell’omonimo palazzo in Via Turati.

Fondata nel 1883 dalla fusione di due distinti enti culturali, l’esposizione permanente di belle arti del 1870 e la società per le belle arti nata nel 1984, ha l’intento di promuovere l’arte attraverso mostre di scultura e di pittura realizzate senza alcun scopo di lucro. Il palazzo in cui è ospitata è stato progettato nel 1885 dall’architetto Luca Beltrami (autore anche di Palazzo Beltrami in Piazza della Scala nel 1886) in stile rinascimentale ed ha un impianto neoclassico con la facciata in pietra rossa di Verona. In parte distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale fu riedificato da Achille Castiglione negli anni e nel 1892 fu allestita la prima mostra dei soci artisti, tra i quali vanno ricordati Tranquillo Cremona, Giuseppe Pellizzaro da Volpedo, Francesco Hayez, Mosé Bianchi, Umberto Boccioni, Mario Sironi, Carlo Carrà e altri.

Lo scopo del Museo della Permanente è la diffusione culturale dell’arte con mostre tematiche, ma negli anni si è costituita anche una notevole collezione stabile, composta da acquisti fatti durante le varie esposizioni e attraverso le donazioni dei soci artisti. All’interno del Palazzo della Permanente si trova un archivio ricco di documenti di grande importanza per la storia dell’arte, costituita da oltre trecento opere tra dipinti e sculture, e un centinaio di disegni e incisioni.

Dopo aver visitato il Museo della Permanente vi consiglio di fermarvi a fare merenda da Bianco Latte che si trova sempre in Via Turati ma al civico 30. Il gelato qui è da leccarsi i baffi, sano e gustoso.

Importanza
Elevata
Difficoltà
Bassa
Costo
Gratis!
Tempo medio
120 min
Authored by: milanita