Basilica di Sant’Ambrogio

Basilica di Sant’Ambrogio

Located in Piazza Sant’Ambrogio, the church is one of the most important monuments of paleochristian and medieval art of Milan. The building was erected around 384 on the will of the Bishop of Milan Ambrose to preserve the remains of the Saints Gervaso and Protaso, the first martyrs died during the imperial persecutions.

Nowadays the remains are preserved in the crypt. In a letter to his sister Marcellina, Ambrose writes his will to be buried under the Altar of the church, which was named at his death after him: Basilica di Sant’Ambrogio. The church has got two bell towers, the monks’ tower on the right and the priests’ tower on the left side.

The portico of Ansperto, a cloister that precedes the entrance to the church, was once used to shelter and host the pilgrims or as a place for the market. Of great importance is the presbytery with its peculiar ascent from the crypt to the tiburium, with the golden altar and the Ciborium, where in the tenth century the scene representing Ambrose, Saints Gervaso and Protaso while receiving the Ciborium as a gift from the monks (customers).

Importanza
Elevata
Difficoltà
Bassa
Costo
Gratis!
Tempo medio
60 min
Authored by: milanita

Basilica di Sant’Ambrogio

Basilica di Sant’Ambrogio

Situata in Piazza Sant’Ambrogio la chiesa rappresenta uno dei monumenti di arte paleocristiana e medievale più importanti della città. L’edificio fu costruito intorno al 384 per volere del Vescovo di Milano Ambrogio per accogliere le reliquie, che si trovano ancora oggi custoditi nella cripta, di San Gervasio e San Protasiodei, i primi martiri caduti durante le persecuzioni imperiali.

In una lettera alla sorella Marcellina, Ambrogio confermò di volere la propria sepoltura sotto l’altare della chiesa che, alla sua morte, prese il nome di Basilica di Sant’Ambrogio. La chiesa ha due campanili, quello dei monaci a destra e quello dei canonici a sinistra. L’atrio di Ansperto è il quadriportico che accoglie il visitatore prima dei entrare in chiesa, un tempo usato per dare riparo e ospitalità ai pellegrini o per il mercato.

Di notevole importanza la zona del presbiterio con la sua caratteristica ascesi, che parte dalla cripta dei santi e arriva al tiburio, includendo l’altare d’oro e il ciborio dov’è rappresentata la scena, realizzata nella seconda metà del  X secolo, di Ambrogio affiancato da San Gervasio e San Protasio nell’atto in cui riceve in omaggio il ciborio dai monaci committenti.

Importanza
Elevata
Difficoltà
Bassa
Costo
Gratis!
Tempo medio
60 min
Authored by: milanita